Sturzo.itLuigi SturzoArchivio AndreottiEdu

Giovanni Galloni

Nasce a Paternò, in provincia di Catania, il 16 giugno 1927. Proveniente da una famiglia dell'alta borghesia cittadina di Paternò, figlio di un intendente di finanza, si trasferisce giovanissimo al seguito di questi a Bologna, città dove a soli vent'anni si laurea in giurisprudenza presso la locale università. Consegue la libera docenza in Diritto Agrario nel 1959. Insegna nelle Università di Napoli, Firenze e Roma. È professore ordinario di Diritto Agrario presso l'Università degli Studi di Roma di Tor Vergata.
È tra i fondatori, nel settembre del 1953 a Belgirate, della corrente di sinistra della Base. È vicepresidente del partito e due volte vicesegretario, nel 1965 e nel 1977. Ricopre l'incarico di ministro della Pubblica Istruzione dal 28 luglio 1987 al 22 luglio 1989, nei governi Goria e De Mita.
È direttore de «Il Popolo» dal 1982 al 1986. Dal 1990 al 1994, è vicepresidente, del Consiglio Superiore della Magistratura. Tuttavia, nel 1991 è privato da Francesco Cossiga, il quale, come Presidente della Repubblica, è anche presidente dell'organo di autogoverno della Magistratura, di alcune importanti deleghe.
Il successore di Cossiga, Oscar Luigi Scalfaro, restituisce al vicepresidente Galloni le deleghe che gli erano stare revocate da Cossiga.
Nel 2008 è stato tra i primi firmatari del Manifesto fondativo del Movimento “Sinistra cristiana-Laici per la giustizia”, promosso da Raniero La Valle.